martedì 25 ottobre 2016

Saranno di moda:Pantone primavera 2017


Per la primavera del prossimo anno Pantone propone due concept
vitalità,dinamismo ♦ relax e liaison con madre natura

Primrose Yellow
tonalità di giallo calda che evoca le giornate soleggiate,l'allegria,le primule nei campi
Insieme al rosso aranciato flame' spinge all'ottimismo,a credere nel futuro e a darsi una mossa
A completare il tris Pink Yarrow,un colore vivace simile al fucsia che non passa inosservato,da' la carica e fa cambiare mood quando sei giù di tono.Chi vuol farsi notare
amerà questo colore.

due parole sull'arancione
L'arancione stimola la fiducia in sé stessi ed è efficace in caso di depressione.
Se devi superare un periodo-no o una situazione traumatica( lutto,separazione...) o sei in un vicolo cieco e non sai come andare avanti l'arancione è il colore chiave.
E' un colore centrifugo,dinamico che si espande e si apre al mondo esterno

i verdi
Greenery
un abbraccio con la natura che ritempra e rilassa.Un giallo-verde che ricorda il fogliame,l'aria pulita

Kale
un verde oliva che simbolizza l'holos,il benessere,il vivere secondo natura.

E' simile al greenery ma ha un sottotono blu


due parole sul verde
Le parole-chiave del verde sono equilibrio, tranquillità, serenità. In tutte le tradizioni, il verde è il colore del risveglio alla vita, della natura,è simbolo di rinnovamento, di equilibrio, di speranza e di fertilità.E’ una energia di tipo “neutro”.Nello spettro luminoso il verde si colloca al centro tra i colori freddi e quelli caldi: è composto dalla creatività del colore giallo e dalla tranquilla energia del blu ,quindi rappresenta la sintesi fra il livello fisico,emotivo e razionale e svolge quindi una funzione di equilibrio.E’ il colore terapeutico per eccellenza. Infatti nelle sale operatorie il verde e’ usato proprio per le sue qualità rilassanti, la sua azione sul sistema nervoso e per gli occhi.
Indossare il verde è utile nei casi in cui ci troviamo costretti a vivere rapporti ambigui che ci rendono nervosi e irritabili. Ottimo per le persone iperattive. Porta stabilità ed equilibrio fisico, ottimo per la zona giorno della casa. .

sabato 24 settembre 2016

Specchio specchio delle mie brame :autostima e immagine di sé



Mi chiedo se sono cambiata nel corso della notte.Fammi pensare: ero la stessa quando mi sono alzata stamattina o ero diversa? quasi penso di ricordare che ero un po’ diversa.Ma se non sono la stessa chi sono io nel mondo?Ah che grande puzzle! (Alice nel paese delle meraviglie)

L’immagine di sé è come ci si vede e percepisce in relazione agli altri.Essa comprende:
  • come pensiamo di apparire fisicamente
  • che tipo di personalità abbiamo
  • che tipo di persona crediamo di essere
  • cosa pensiamo che gli altri pensino di noi
  • quanto ci piacciamo o pensiamo di piacere agli altri 
immagine positiva o...
L’immagine che abbiamo di noi stessi se è positiva ci da’ sicurezza per quanto riguarda ciò che pensiamo,scegliamo e facciamo in tutti i campi.Più sicurezza più autostima
perché l'immagine va in tandem con la propria autostima.
L’autostima riguarda il ‘come ti senti ’ emotivamente
la tua immagine riguarda‘come ti vedi’.

lo sguardo dell'altro

Ognuno crede che gli altri vedano con gli stessi occhi con i quali noi ci vediamo,che notino ogni minimo difetto come se ci scannerizzassero da capo a piedi.

Come ti vedi dipende dalla tua mente
Una mattina ti guardi allo specchio e ti senti un disastro?

Noterai ogni cosa che non va..e lo sport di trovare difetti peggiora ancora di più le paturnie.
Con questi pensieri cosa succede?
Che proiettiamo questa insicurezza, questo non stare bene nella propria pelle nei rapporti con gli altri.


Come si forma l’immagine di se’?
L’immagine di sé è qualcosa di articolato che si forma fin dall’infanzia.
All’inizio è la famiglia che ha un ruolo importante: se si è accettati,se si ricevono complimenti,giudizi positivi.Questo si assomma alla percezione che hai del tuo corpo che via via cambia dall’infanzia all’adolescenza e dai giudizi che ricevi dall’esterno a scuola,dagli amici,dalle persone che incontri.
La formazione dell’immagine di sé avviene nell’infanzia e può diventare problematica specie se le persone intorno coetanee o adulti danno dei giudizi negativi su di sé.
Le etichette che gli altri ti appiccicano,le persone che ti manipolano,sottovalutano e criticano possono contribuire a deformare la tua immagine di sé.

LA BODY IMAGE E L'IMMAGINE DI SE'
L’immagine corporea (body image) è una parte che va a comporre l’immagine globale
di sé .E’ il modo in cui il tu-corpo  allo specchio.
L’aspetto fisico è il primo impatto che gli altri vedono di te e per questo ti giudicano.
Bastano pochi secondi e qualsiasi persona si fa una idea di chi sei.

Nella società di oggi l’apparenza fisica conta e la pressione dei modelli imposti dai media influisce sul giudizio che ognuno ha del suo corpo.

A sua volta il giudizio positivo sul proprio corpo dipende dal livello di autostima che ognuno possiede
Ti senti attraente? allora agirai di conseguenza nel modo di parlare,di muoverti..

COSA VALUTI E COME TI VALUTI ?
Ecco alcune frasi.Segna quelle che per te sono vere

  • non mi piace guardarmi allo specchio
  •  trovo che andare a comperare vestiti,scarpe..non sia piacevole
  • spesso mi piacerebbe essere invisibile in pubblico
  • quando incontro persone nuove sono all’inizio timido/a
  • penso che il mio corpo non sia bello (quale parti? perche?)
  • di solito mi vesto in modo da passare inosservato/a
  • sono consapevole del mio corpo quando una persona dell’altro sesso mi guarda
  • sento che agli altri non piaccia il mio corpo,nno sia attraente
  • mi sento sicuro/a quando sono in costume da bagno
  • spesso faccio paragoni fra il mio fisico e quello degli altri
  • spesso ricevo critiche per il mio aspetto fisico,come mi vesto e questo mi mette a disagio
  • evito colori o vestiti che mi mettono in mostra
  • non sono spesso contento/a del mio look
  • peso troppo
  • ho il seno troppo piccolo/grande 
  •  ho il pene troppo piccolo/grande
  • ho la pancia
  • mi critico spesso
  • sono a disagio quando sono in presenza di una persona che io giudico attraente 

Se hai segnato 3 o più punti significa che la tua immagine corporea influisce in maniera negativa sulla immagine globale che hai te .


il business dell'immagine
Tutta la pubblicità, i prodotti anti-age o anti-qualcosa fanno parte del business della bellezza che gioca sulle insicurezze delle persone.
Sulla immagine negativa si innesca poi un altro tipo di problemi legati al rapporto col cibo

La correzione di una immagine di sé negativa richiede un "esame di realta" (reality check) personale ma anche il mettere in giusta prospettiva il giudizio degli altri (ma anche i modelli culturali) in modo da non lasciarsi condizionare.
Spesso una critica  occasionale può far scattare la voglia di migliorarsi

Una immagine troppo positiva può dar luogo ad arroganza con gli altri o a vivere di rendita non prendendosi cura di se’.Come sempre l’equilibrio sta nel mezzo.
E’ importante trovare un equilibrio fra il sentirsi bene con se stessi avendo obiettivi realistici sul cosa e’ possibile migliorare.










hai una immagine positiva?

rispondi vero o falso e guarda il risultato

1vedo sempre il bicchiere mezzo vuoto ,non mezzo pieno
2 spesso ho l’abitudine di scusarmi con gli altri
3 uso spesso ‘dovrei’ fare/ dire questo o quello
4 ho l’abitudine di criticarmi( look,atteggiamenti,decisioni…)
5 quello che gli altri pensano di me influisce sui miei stati d’animo
6 quando sbaglio continuo a rimuginare sugli errori fatti
7 spesso deludo le persone a cui voglio bene
8 mi sento come se tutte le responsabilita’ fossero sulle mie spalle
9 un fallimento parziale è comunque un fallimento
10 spesso faccio/non faccio cose solo per far piacere agli altri
11 non sono sicuro/a di aver fatto la cosa giusta fino a quando
un’altra persona mi da’ conferma
12 per me e’ difficile dimenticare e perdonare
13 nelle relazioni con gli altri ho dei problemi e ho spesso paura di
essere rifiutato/a o abbandonato/a
14 se non faccio una cosa bene come la fanno gli altri significa che
non sono bravo/a come loro
15 se non riesco a far bene una cosa non c’è ragione che io la faccia

risultati
1 punto per ogni volta che hai risposto ‘vero’

0 – 4 punti: hai una modo di pensare in positivo e questo dovrebbe
farti sentore bene.continua cosi’…
5 – 8 punti :forse stai combattendo con alcune emozioni negative.
Prenditi un po’ di tempo per fare l’elenco delle qualità positive che hai.
Trovane almeno 25
9 punti o più: sei molto critico/a con te stesso/a.Lancia una sfida
con te stesso/a per cambiare il tuo modo di pensare

NOTA BENE
Il senso di ‘essere ok’ difficilmente può essere certamente misurato.
Può essere che ti senti ok in alcune situazioni e non ok riguardo ad altre.
Questo testo è  solo una indicazione per riflettere su come ti vedi,sulla tua
autostima e su quanto sei soddisfatto siamo del ruolo che hai nella tua vita



Vuoi migliorare la tua immagine,rafforzare la tua autostima?
consulenza gratuita (60 min)per info : 339/3416796 dalle 14 alle 15 o dalle 18 alle 19
richiedi la brochure a
professional@counselingsolutions.it



mercoledì 24 agosto 2016

Non ho niente da mettermi…



Ogni giorno la tv,i giornali,la pubblicità ci bombardano con migliaia di messaggi per convincerci comprare e accumulare roba.

Ma quando riguarda i vestiti,le scarpe o gli accessori ecco che aprendo l’armadio diamo una rapida occhiata alle giacche,vestiti..ed ecco il ritornello ‘non ho niente da mettermi’Perché?

Uno dei motivi è che spesso confondiamo la moda con lo stile.

Cosa è lo stile?
Lo stile è la capacità di scegliere in maniera personale e mirata fra tante cose,tante proposte.In una parola…selezionare.
Non è una semplice selezione ma una scelta che dipende da come tu ti vedi,dallo stato d’animo del momento,dalla tua personalità.

L’armadio è come un labirinto con molte possibilità.
E’ la tua creatività che fa la dIfferenza nell’abbinare,nel mescolare,nell’osare.
Lo stile è molto di più della somma di vestiti e accessori.

La moda riguarda i vestiti.
Lo stile lo fa chi li indossa,il suo carattere

La moda viene dall’esterno
Lo stile viene da dentro di te

La moda è riproducibile
Lo stile è inimitabile

La moda è la superficie
Lo stile è la sostanza

Lo stile non riguarda la taglia ma è un atteggiamento

Che impressione vuoi dare?
Ci vogliono 30 secondi ..e hai già dato agli altri la prima impressione.

Se dai la giusta impressione e comunichi con successo la tua personalità e le tue capacità gli altri risponderanno di conseguenza.

La comunicazione,l’immagine e la prima impressione sono 3 elementi chiave per essere vincente nei rapporti personali, nella tua professione e nel business


promozione immagine

Il counseling -immagine fa per te se…..
♦ vuoi identificare il tuo stile e mettere in pratica le tecniche per valorizzare la persona speciale che è in te
♦vuoi superare gli ostacoli che intralciano la tua capacità di comunicare con le persone intorno a te
Il team di Counseling Solutions  ti assiste dall’inizio alla fine per identificare il tuo obiettivo e le tue priorità. Ogni percorso è unico e altamente personalizzato proprio perché TU sei speciale e unica .




lunedì 8 agosto 2016

Vuoi aggiornare la tua immagine? Ecco 2 dritte per iniziare





La immagine che hai in mente è uguale a quella che lo specchio riflette?

Capita spesso alla boa dei quaranta di sentirsi in mezzo al guado fra il come eri e il come potrebbe essere la nuova te stessa:più autentica,senza quelle insicurezze che ti hanno accompagnato,meno influenzabile dagli altri,più determinata.
Alcuni file obsoleti che riguardano la tua vecchia immagine sono pronti per essere cancellati .
E’ ora di cambiare la tua immagine,di installare sul tuo hard disk interno un nuovo software.


PRIMO PASSO. FAI UN BUON PEELING ALLA TUA IMMAGINE
Il peeling  serve ad eliminare dalla pelle  tutte le cellule inaridite e inutili per rinnovare e rendere la pelle più pulita.
Occorre fare anche il peeling per togliere tutti quegli strati che hanno coperto la tua vera immagine,quella che sei veramente.
Ascoltati.Fidati della tua intuizione.Mettiti in contatto col tuo nocciolo e fai un ckeck up di tutte le convinzioni che hai portato con te fino ad ora.
Sono proprio le tue o qualcuno ti ha fatto credere che tu sei così? c’è forse dietro la voce di tua madre,di tuo padre o forse di qualcun altro?
E’ forse stata la paura di non essere accettata per quella che sei?o il paragonarsi a…e il bisogno di non essere troppo diversa dagli altri?
Ogni immagine ha la sua cornice di motivazioni.
Per cambiare la tua immagine devi proprio andare alla radice di queste motivazioni,mettere a fuoco l’emozione chiave ( la paura,la rabbia…) legata ad ogni convinzione,togliere lo strato per far emergere il nuovo.       
 
SECONDO PASSO : PROTEGGI LA TUA IMMAGINE
Ogni immagine ha la sua cornice di motivazioni.Per cambiare la tua immagine devi proprio andare alla radice di queste motivazioni,mettere a fuoco l’emozione chiave (la paura,la rabbia…) legata ad ogni convinzione,togliere lo strato per far emergere il nuovo.Contro l’attacco di virus e batteri il nostro corpo combatte se ha un sistema immunitario che funziona.
Anche la tua immagine può essere attaccata dai killer della immagine.

QUALI SONO QUESTI KILLER?
Tutto parte dentro la tua testa
Di un paio di killer ne ho già parlato qui.Adesso vediamone altri

1 il killer dei pensieri distorti
Ce ne sono di vari tipi.La fantasia di ogni image-killer è varia e sa dove colpire i tuoi punti vulnerabili.I pensieri distorti partono quando permetti al killer di schiacciare il bottone ON  del bla bla negativo.
I pensieri si trasformano in parole,frasi che sono delle vere botte alla tua autostima
Non riesco a…
Le mie gambe sono piene di cellulite
vorrei essere più sicura…

La lista è infinita.
Prova a fare attenzione alle frasi negative che ti lanci contro in una giornata. qualunque,ai pensieri non ok ai quali dai spazio nella tua testa. Fuoco amico.
Se hai la pazienza di scrivere questi pensieri ogni volta che solcano la tua mente rimarrai stupita.Ti meriti questo trattamento?

2 la tua supermodella killer
se hai dentro di te l’immagine della perfezione certamente ci sarà sempre qualcosa fuori posto.Forse è il tuo naso che non ti piace o le te gambe..ma paragonate a chi?
Dove sta scritto che il nostro corpo debba essere perfetto?
La perfezione non esiste nella vita reale.Nemmeno le modelle che vanno per la maggiore sono perfette nella realtà.
L’opinione che hai del tuo corpo è realistica o sei prigioniera della tua supermodella interna?Puoi migliorare,valorizzare la tua immagine ma prima uccidi questa supermodella rompiscatole che fa di tutto per metterti alle corde facendoti notare ogni virgola fuori posto.
Ogni volta che ti concentri sui tuoi difetti come se avessi un laser in mano non fai che aumentare l’ansia e la tua insicurezza di non essere all’altezza.

FAI UN CHECK UP
1 identifica le tue frasi chiave negative e le convinzioni
che influenzano il tuo umore e i tuoi comportamenti (sono grassa,non riesco mai a…,ho le gambe grosse…,nessuno mi capisce…tutti mi citicano….)

2 inizia a sfidarle e a metterle in dubbio una ad una.

I metodi sono diversi e qualche colloquio di counseling può aiutarti a trovare le tecniche che funzionano per te.

3 programma  il software delle tue convinzioni positive
se tu dovessi andare a vivere in un altro posto dove nessuno ti conosce quali tuoi comportamenti cambierebbero?
Inizia piano piano a far pratica proprio da quelli e lascia perdere o dai sempre meno energia a cosa dicevi prima o cosa pensavi prima.
Ho detto piano piano…prenditi tempo. E’ così che si fanno le cose...a piccoli passi.

martedì 26 luglio 2016

Valorizza il tuo look:6 consigli free per sentirti più giovane



CHECK UP LAMPO
Come ti vedi?che età ti daresti?pensi di dimostrare i tuoi anni, o al contrario ti capita che ti diano più anni di quelli che hai?come ti fa sentire?
Gli anni e l'esperienza dovrebbero aiutarci ad affrontare la vita con più sicurezza, tuttavia l'aspetto fisico conta e con l'avanzare dell'età spesso di rischia di perdere la fiducia in sè stesse.
Le piu' intraprendenti ricorrono a qualche 'interventino' ma senza curare il resto i risultati sono modesti ed il rischio di non piacersi lo stesso è elevato.. meglio poter contare sulle proprie forze, sulla capacità di migliorarsi dentro e fuori, per vedersi meglio e sentirsi meglio, e trasmettere questa energia positiva anche a chi ci circonda.


6 preziosi consigli per sentirsi e vedersi più giovani.Senza spendere un euro!!


correggi la postura
Si tratta di stare diritte, sembra semplice ma in realtà si tende sempre ad incurvarsi (la scrivania, le corse, la pigrizia). Una buona postura aiuta la circolazione, pensa solo alla cattiva abitudine di tenere sempre le gambe accavallate. Quando stai in piedi immagina una linea che dalla cima della testa cada diritta lungo il corpo. Come sentire un invisibile filo che ti tiri leggermente verso l'alto. Anche il viso, non inclinato in avanti , con lo sguardo verso il basso, ma mento diritto, sguardo fiero e sicuro. E un bel sorriso!


indossa solo i colori che ti stanno bene
I colori 'bleah' o semplicemente banali o scialbi lasciateli nell'armadio. La tua immagine non deve essere scialba, il tuo viso deve essere ravvivato da note cromatiche che ti faranno da cornice. Fai le prove davanti allo specchio e troverai il colore giusto, quello che più degli altri ti fa apparire più fresca e luminosa.


copri i punti... 'affaticati'
non è scritto da nessuna parte che si debba esibire tutto, se la pelle del braccio cede un po' meglio una manichina gentile che non una spallina traditrice, se il ventre non è piatto non fargli la scortesia di piazzargli sopra una cintura a mo' di segnale luminoso che dice 'guarda che pancia!'. Se il seno è pesante sostienilo adeguatamente con un reggiseno di qualita' che ti garantisca una bella linea (e ti regala un paio di centimetri di altezza): anche il punto di 'caduta' del seno contribuisce a mandare segnali di 'caduta' sul resto della silhouette. Un po' di attenzione, devi volerti bene!


fantasia nel dessert
cerca di introdurre sempre una piccola nota di novità nel vostro abbigliamento, puo' essere un piccolo accessorio di moda, un accostamento di colori, una scarpa grintosa, una collana particolare.. senza dover rivoluzionare il guardaroba eviterai di essere ripetitiva ed il tuo look non sarà mai banale .


prenditi cura del tuo capitale
la tua pelle ed i tuoi capelli. Il punto focale della persona è il viso. Un viso curato suscita l'interesse e la simpatia di chi ti guarda, dice che non sei una persona trascurata e ti fa apparire più giovane.


impara a truccarti
non serve caricare il viso di mille prodotti, ma serve dare uniformità e compattezza al viso e luminosità agli occhi: fondotinta del colore della tua pelle, correttore picchiettato sotto gli occhi, mascara e un rossetto luminoso ben applicato. A posto in 10 minuti per tutta la giornata.


E così dovrai abituarti a sentirti dire 'Ma come stai bene!'



i percorsi

impression management




















scopri i tuoi colori



domenica 19 giugno 2016

I KILLER DELLA TUA IMMAGINE



Quando ti guardi allo specchio  cosa vedi?
Dipende dalle giornate,da come sei scesa dal letto? Dal primo pensiero che si affaccia al mattino?
Lo specchio riflette una immagine.Questo è quello che ognuno crede.Ma la verità è un’altra.


Fra lo specchio e te c’è un altro schermo,un altro filtro invisibile.composto da vari ’strati’.
Per ogni strato una domanda.Vediamo il primo

1 Cosa pensi di sembrare?
questo si riferisce alla tua immagine fisica che si riflette nello specchio e quanto è ‘in linea’ con la tua immagine ideale
ti vedi grassa?
Vorresti essere più alta?
vorresti avere i capelli lisci e li hai crespi?
In poche parole più la forbice fra la tua immagine ideale e quello che vedi nello specchio si allarga più il tuo occhio cade sui punti critici,su quello che non va.


Poi entrano in azione i killer della tua immagine sempre agguerriti se non hai un ‘sistema immunitario’ che funziona.

Quali sono questi killer?

Tutto parte dentro la tua testa dai pensieri distorti.Ce ne sono di vari tipi.
La fantasia di ogni image-killer è varia e sa dove colpire i tuoi punti vulnerabili
I pensieri distorti partono quando permetti al killer di schiacciare il bottone ON del bla bla negativo.
I pensieri si trasformano in parole,frasi che sono delle vere botte alla tua autostima

Non riesco a…Le mie gambe sono piene di cellulite
vorrei essere più sicura…La lista è infinita


Se lasci la porta aperta a questo killer ecco che con molta probabilità ne arriva un altro:

Il Signore delle paure

Questo killer è subdolo e ti inietta a dosi omeopatiche la paura di non essere abbastanza…la paura di non essere all’altezza,la paura di non essere accettato
E altri veleni che Il Mister fabbrica ogni volta

Suo degno compare è

il killer dei paragoni
uno dei killer più pestifero perché si nutre di modelli impossibili,li digerisce e te li propone con un sorrisetto crudele perché sa benissimo che non esistono Questi modelli vengono dalla TV,dai giornali ma non solo…
Il Mister prende anche spunto intorno a te persone che hanno quello che tunon hai giusto per darti una bella botta..se glielo permetti
Se hai passato i 40 ecco che ti agita davanti il modello teenager.
Se hai kili di troppo ti bombarda di magre,magrissime
Se stai passando un periodo No ti piazza davanti gente alla quale tutto va sempre liscio.

Vuoi fare il primo passo e dare un taglio a questi killer?
Puoi fare qualcosa per migliorare  la tua immagine? Certo!!


percorsi individuali


















vuoi organizzare un incontro con amiche e/o colleghe?


















per info  

immagine.solutions@gmail.com

giovedì 5 maggio 2016

PSICO-COUNSELING DEL GUARDAROBA






Hai mai fatto caso che quando sei in un periodo di cambiamento ti vien voglia anche di ‘rimettere’ a posto qualcosa in casa? Di far spazio?
Ci sono molti benefici nel fare spazio e ‘lasciar andare’ il vecchio per far posto al nuovo.
In primis meno stress nello scegliere,la sicurezza si sapere che ogni cosa ha un posto e puoi trovarla facilmente,una sensazione di leggerezza e di aver fatto qualcosa per migliorare il tuo spazio e il tuo look

Quando riordini il tuo armadio in realtà il tuo obiettivo è fareordine dentro di te,
 eliminare il superfluo,quello che non serve più ( il clutter secondo il space clearing)
Il problema nello sbarazzarsi di vestiti della serie'come ero quando avevo xx anni' è una resistenza
comprensibile e comune ma che ti impedisce di cambiare.

La matematica dell’ armadio: la legge 80/20
Alla fine dell’ottocento l’economista italiano Pareto ha fatto una delle più geniali scoperte di tutti i tempi: la legge 80/20, una specie di linea-guida che e’ stata applicata in vari campi e si può benissimo applicare al guardaroba. La maggior parte delle donne usa solo il 20% del proprio guardaroba, perchè non sa cosa c'è nel restante 80% o non sa come utilizzarlo!!!
Secondo Pareto in ogni universo o campo solo il 20% degli elementi, è importante e influenza l’80% del risultato..
E’ importante quindi scoprire quale e’questo 20%


tieni ancora capi di un paio di taglie in più?
è come se dicessi a te stessa,inconsciamente,che potresti ingrassare di nuovo

hai nell'armadio capi che ormai non ti vanno più bene?E’ come se ti ripetessi ‘la strada è lunga per arrivare all’obiettivo’ e questo può portarti a gettare la spugna…troppa fatica Se vuoi ritornare in forma eliminali,accetta il presente e parti dal qui e ora .Se li tieni rischi,ogni volta che aprirai il guardaroba , di sentirti inadeguata e di non avere la forza di cambiare e quindi di dimagrire.